Accesso ai servizi

Cenni Storici RINCO

Cenni Storici RINCO


Il comune di Rinco fu soppresso nel 1916 e unito a quello di Scandeluzza. I  toponimi che indicano la località sono Rinco e Castel Cebro: Rinco deriva dal germanico Redinco Castel Cebro dal latino Caprius, il germanico soppiantò il nome romano.

Le prime carte medievali di Rinco risalgono al 981 con la presenza dei signori di Rinco di stirpe germanica. Nel 1164 Federico Barbarossa riconobbe Rinco come facente parte del dominio del marchese Guglielmo il Vecchio di Monferrato.

Il castello-palazzo seicentesco fu costruito dal capitano dell’esercito Monferrino Giovanni Domenico Mazzola nel 1640 e questi divenne il primo conte di Rinco. L’ultimo conte fu il Generale Cesare Lomaglio che non avendo discendenza, adottò un suo parente stretto lasciandogli la sua fortuna, ma non ebbe mano felice. Attualmente la proprietà del castello è di una società che ne ha ricavato 18 appartamenti ristrutturati e destinati a casa-vacanze.