Comune di Montiglio Monferrato - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Storia e Cultura » Colcavagno

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

Colcavagno

Colcavagno


Giungendo a Colcavagno dalla Valle Versa il paese si presenta raccolto e seminascosto dagli alberi; risalendo la strada si nota come molte cascine siano perpendicolari alla Valle Versa.
Queste cascine sono ben visibili lungo tutta la via principale del paese: via Asti la quale può essere presa, per esempio, a partire dalla piccola cappella seicentesca dei Santi Sebastiano e Rocco posta all’incrocio con la via Reale. Torniamo sulla via principale e proseguiamo oltre la cappella dritti a sinistra quando la strada si biforca: poco dopo giungiamo ad una piccola piazzetta su cui si affaccia il Municipio sito all'angolo con via Guasco.

Proseguiamo ancora sulla via principale in leggera salita fino a quando la strada si biforca: una strada sale a sinistra al castello ed una scende a destra per passare proprio sotto l’abside della piccola chiesa parrocchiale dei Santi Maria e Vittore. In genere nell’astigiano le chiese sono orientate in modo che chi arrivi da valle ne veda la facciata, a Colcavagno il visitatore vede invece il retro della chiesa. La facciata è riservata all’ingresso, molto armonioso e geometricamente molto studiato, del settecentesco castello, eretto nel medioevo e rimaneggiato più volte sino alla attuale struttura a quattro piani.


Il piccolo sagrato della chiesa è invece uno spazio raccolto ma di una bellezza rara e lo stesso si può dire per il castello che volge la facciata verso la valle di Rinco e Scandeluzza. Edificato nel 1224 da Enrico di Cocconito, signore di Montiglio, fu più volte rimaneggiato fino al 1680 quando, cessate le necessità di difesa, il conte Alfredo Balbiano trasformò il castello nell'attuale villa. In una mappa del XVIII secolo sono ancora rilevabili i bastioni. L'austero edificio con quattro piani con belvedere coperto ormai non presenta più tracce del passato medievale ed è inserito in un semplice ma bel giardino con viali delimitati da siepi di bosso. Attualmente è di proprietà della Piccola Casa della Divina Provvidenza che ha trasformato il salone di rappresentanza in una suggestiva castella.

Torniamo poi indietro alla biforcazione a lato della chiesa e prendiamo questa volta la strada che scende e s’incunea sotto la chiesa stessa: passare sotto l’abside dell’edificio è una bella emozione e quello che ci aspetta dopo lo è altrettanto: un edificio del settecento con una elegante torretta bianca; attualmente l'edificio ospita la canonica. Incastonati sulla torretta si possono notare alcuni frammenti di arte romanica. Ora dobbiamo recarci al piccolo cimitero del paese: lo troviamo fuori dall'abitato prendendo via Asti in direzione Murisengo: qui si può ammirare la chiesa romanica di San Vittore del XII secolo.


Prima di lasciare Colcavagno bisogna guardarlo ancora una volta dalla valle, con la chiesa messa al contrario: un paese minuto ma culturalmente ricco.

Collegamenti al Servizio:
Consulta la Storia di Colcavagno




 
2 fotografie presenti nell'album fotografico
(Fare click sulle immagini per poterne visualizzare l'ingrandimento.)

Pagina 1



         



DPO e privacy
   

Calendario eventi


 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Montiglio Monferrato, Piazza Umberto I°, 1
14026 Montiglio Monferrato (AT) - Telefono: 0141 994008 Fax: 0141 691928,
Codice univoco fatt. elettronica UF8PUQ
CC.POSTALE 10613149
CC.BANCARIO IT40V0200818522000005004764
TESORERIA UNICA IT19O0100003245111300189579

C.F. 01209800059 - P.Iva: 01209800059
E-mail: montigliomonferrato@tin.it   E-mail certificata: comune.montigliomonferrato.at@cert.legalmail.it
E-mail D.P.O.: montigliomonferrato@tin.it    Pec D.P.O.: comune.montigliomonferrato.at@cert.legalmail.it
Ulteriori dati D.P.O.: Dott. Monti