Comune di Montiglio Monferrato - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Storia e Cultura » La Cappella di Sant'Emiliano

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

La Cappella di Sant'Emiliano

La Cappella di Sant'Emiliano


La Cappella di Sant'Emiliano si trova in un boschetto di una proprietà privata a Scandeluzza ed è difficilmente visitabile.

Una 'cappella Sancti Emiliani ordinis hospitaliorum' è menzionata nel più antico estimo delle Chiese vercellesi, risalente al 1298. I Registri di decime del 1348 e del 1358 elencano la 'domus Sancti Emiliani de Villa ordinis hospitaliorum Sancti Johannis Ierosolimitani', ossia una casa ospitaliera dipendente dall'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme. Tale casa era da tempo retta da un precettore, come si deduce da un atto del 1302 relativo a un capitolo generale del­l'Ordine di San Giovanni Gerosolimitano, alias Sovrano Militare Ordine di Malta te­nutosi in Asti quell'anno in cui intervenne tra gli altri precettori anche Fra Guglielmo, precettore di Sant'Emiliano.

Più tardi, nel 1564, la cappella di Sant'Emiliano con tutti i suoi beni terrieri è di nuovo ricordata, ma non più come precettoria, bensì come sem­plice 'membro' (dipendenza) dalla Commenda gerosolimitana di San Martino di Buttigliera d'Asti e tale rimase fino al 1799, quando l'Ordine fu soppresso in Piemonte e negli altri Stati Sabaudi. A quell' epoca Sant'Emiliano possedeva 51,3 giornate di terra nel territorio di Scandeluzza e 27,1 giornate a Villadeati. A partire dal 1630 la Chiesa venne regolarmente visitata dai Commissari dell'Ordine, i quali spesso no­tavano lo stato di conservazione dell' edifi­cio e le eventuali migliorie o restauri fatti eseguire dai Commendatori di Buttigliera.
Così nel 1630 i visitatori scrissero che 'il membro di Scandaluzza [...] tiene una pic­cola Chiesa campestre detta la Madonna de' Campi, a quale si è fatta poca di reparatione di poco rilievo et le possessioni d'esso mem­bro sono assai ben servite e coltivate'. Dati più interessanti si ricavano dalla visita suc­cessiva, avvenuta nel 1649: 'La Chiesa di Santo Emiliano dalla parte dell' epistola si trova con un'apertura della terra fino alli coppi et dalla parte dell'Evangelo altra apertura simile che richiedeno necessaria et pronta riparatione. Di più è di necessità rinovargli un travo inchiodatore qual è marzo et agiongergli molti coppi che mancano a ricoprire detta Chiesa. Di più detta Chiesa di­nanzi è del tutto aperta senza muraglia et uscio, che li animali tutti possono entrare di dentro a suo beneplacito'. I restauri di cui abbisognava la cappella vennero eseguiti negli anni seguenti, anteriormente però al 1665, allorché i commissari trovarono 'una chiesiola chiamata Santo Emiliano [...] as­sai in buon stato'. Nella visita successiva del 1669 non solo si rilevarono i restauri, ma si notarono anche le sacre suppellettili ed altre particolarità della Chiesa: 'la picco­la Chiesa campestre chiamata Santo Emilia­no [...] non ha altramente cura d'anime, è però ben custodita da un heremita et si ve­de esser stata reparata col denaro delle elemosine che hanno fatto alcuni particolari, li quali per luoro divottione di quando in quando vi fanno celebrare la Santa Messa. In essa Chiesa vi è un solo altare sopra del quale la preda sacrata, un quadro con l'effi­gie di Santo Emiliano, la tavoletta del Sa­cruffitio, due candellieri et croce di lottone. Et insomma la detta chiesiola si trova in stato decente'. Alla fine del secolo, nel 1691, i visitatori trovarono invece 'la porta di noce fatta di novo, come pur di novo è
fatta la facetata [...] la cappella per la metà verso l'uscio coperta a coppi e l' altra metà verso l'altare fatta a volta'
.







DPO e privacy
   

Calendario eventi


 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Montiglio Monferrato, Piazza Umberto I°, 1
14026 Montiglio Monferrato (AT) - Telefono: 0141 994008 Fax: 0141 691928,
Codice univoco fatt. elettronica UF8PUQ
CC.POSTALE 10613149
CC.BANCARIO IT40V0200818522000005004764
TESORERIA UNICA IT19O0100003245111300189579

C.F. 01209800059 - P.Iva: 01209800059
E-mail: montigliomonferrato@tin.it   E-mail certificata: comune.montigliomonferrato.at@cert.legalmail.it
E-mail D.P.O.: montigliomonferrato@tin.it    Pec D.P.O.: comune.montigliomonferrato.at@cert.legalmail.it
Ulteriori dati D.P.O.: Dott. Monti